Signorina Else

Signorina Else
Illustrazione realizzata per il nuovo studio del Teatro Rebis.
SIGNORINA ELSE
dall’omonima novella di Arthur Schnitzler

primo attraversamento
con Meri Bracalente e Giuliano Bruscantini
scenografia Frediano Brandetti
illustrazione Lisa Gelli
regia Andrea Fazzini

‘La signorina Else’ è una lettura scenica (intesa come attraversamento drammaturgico del racconto) tratta dall’opera omonima del 1924 di Arthur Schnitzler, uno dei primi autori ad occuparsi in maniera così ‘endoscopica’ e viscerale del tema della violenza sulle donne – una violenza sottile, sociale, patriarcale, una violenza di ‘costume’, strisciante, che vede protagonista un’adolescente schiacciata da  responsabilità più grandi della sua età.
E’ anche uno dei primi esempi di utilizzo in letteratura del flusso di coscienza come tecnica narrativa.  Mai forse un altro narratore moderno era riuscito a fondere il monologo interiore, la fantasticheria, l’azione e il dialogo (e perfino la musica, nella scena culminante) in una simile intimità, dove ogni elemento è il fremente rovescio dell’altro.
Un’introspezione umana e psicologica, spesso messa in relazione alle coeve sperimentazioni psicoanalitiche, data anche la fitta corrispondenza tra Schnitzler e Freud. Non meno della Molly Bloom di James Joyce, Else si offre a noi dall’interno nelle sue minime oscillazioni psichiche, che affiorano con quella velocità mentale che la prosa quasi mai riesce a catturare. Ma – e questo è il più azzardato, il più felice artificio di Schnitzler – al tempo stesso la contempliamo dall’esterno e la sua presenza si impone a noi come quella di un’antica eroina. Il Teatro Rebis lascia affiorare dal testo i momenti meno descrittivi, quelli più emozionali e visionari, tratteggiando la geografia di un’anima che impercettibilmente, ma anche ineluttabilmente, scivola verso un abisso tragico, con onirica leggerezza.
L’attrice Meri Bracalente darà voce alle fragilità, alla trasparenza trafitta di una giovane donna vittima di un gioco adulto che con superficialità e cinismo ne spegne la grazia.
Il cantante Giuliano Bruscantini, con una tessitura vocale spezzata e minimale, farà da contrappunto ipnotico al precipitare degli eventi, dialogando con la voce interiore di Else, con le sue speranze e le sue incrinature.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Io Resisto

Cartolina ioresisto Lisa
Illustrazione realizzata per il 4×4 a Vanvera dedicato alla Liberazione.
Qui, sul sito delle Vanvere le quattro cartoline resistenti!

L’Anpi Empoli, in collaborazione con la Sagra del Carciofo, ha organizzato i Festeggiamenti per la Liberazione dal Nazifascismo dal 28 di aprile all’8 di maggio. Undici giorni di eventi, musica, spettacoli teatrali ed iniziative politiche al Palazzetto delle Esposizioni di Empoli (Piazza Guido Guerra). Per l’occasione ci hanno chiesto di realizzare un’immagine dal titolo “Io Resisto”.
Le 4 cartoline saranno in vendita durante l’evento dell’Anpi, a Italianism e in tutti i nostri banchetti futuri, ma se ce le chiedete su fb o per mail a info@vanvere.it, ve le possiamo spedire in ogni dove!

Contrassegnato da tag , , , ,

L’amor profano

Tosse grassa Lisa

Immagine realizzata per la collettiva “Disegantèlo LTG” dedicata alla Tosse Grassa e al suo ultimo album.
Serigrafia a due colori by Strane Dizioni, tiratura 50 pezzi.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Pensiero Manifesto

Negli ultimi mesi ho partecipato a un bellissimo progetto collettivo, Pensiero Manifesto, durante il quale ogni partecipante ha realizzato un poster di pubblica utilità per la città di Jesi.
Questo è il mio “Manifesto per accogliere”

Lisa - Pensiero manifesto low

Tutti i poster realizzati durante il corso saranno affissi, a girare ogni 15 giorni, in una bacheca pubblica a Jesi, sotto la prima affissione!
unnamed
Altre foto sulla pagina fb di Pensiero Manifesto!

Grazie a Sabrina Maggiori per questo comunicato stampa:
Il progetto Pensiero Manifesto inevitabilmente ha deciso di crescere attorno al desiderio/bisogno di cercare la comunità jesina e con essa il tempo presente e grazie alla rinnovata disponibilità dell’amministrazione pubblica riesce ora ad animare una Bacheca di Comunità.

Ho scelto questo nome “Bacheca di Comunità” perchè nel centro storico di Jesi il collettivo Pensiero Manifesto darà sostanza e forma per diversi mesi ad una vera bacheca pubblica che viene riscoperta con l’intento di fornire contenuti sociali visivi che
vogliono nutrire un contatto diretto tra cittadini, tra immaginari.
Giovani esperti, dopo un percorso formativo articolato e appassionante, accettano di restituire la loro sensibilità etica e civile sotto forma di un’opera grafica priva di loghi, densa di riflessioni, ricca di stimoli.

Un angolo di Piazza della Repubblica si candida a diventare dunque un appuntamento fisso delle passeggiate in centro, un angolo che stimolerà la coscienza in modo leggero, ironico e partecipativo.
Invitare al pensiero condiviso è certamente un atto d’amore e per questo le affissioni partono dal giorno di San Valentino.

Schermata 2016-02-25 alle 17.18.38

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Auguri Stazione!

Lisa - auguristazione lowres

Il nuovo 4×4 con Le Vanvere!

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Cuori di ciccia

Lisa - Cartolina Fame amorosa

Gli amici di Fame Fanzine mi hanno invitato a fare una cartolina mangereccia in occasione di San Valentino, sul loro sito trovate le immagini di tutti gli illustratori innamorati del cibo e dell’Ammmore!

Contrassegnato da tag , , ,

Ciascuno cresce solo se sognato

Solo se sognato LISA

Illustrazioni realizzate per “Ciascuno cresce solo se sognato” – Forme di educazione creativa a un mondo nonviolento, la serie di incontri organizzati dal Teatro Rebis all’interno del progetto La mia scuola per la pace
Macerata Biblioteca Mozzi-Borgetti
gennaio > maggio 2016

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 36 follower